Quel ragazzo della curva B (film)

Quel ragazzo della curva B (1987) è un film commedia diretto da Romano Scandariato, interpretato da Nino D’Angelo, Laurentina Guidotti, Biagio Izzo, Gennaro Montuori. I giocatori Bruno Giordano, Andrea Carnevale, Giuseppe Bruscolotti, l’allenatore Bruno Pesaola e altri protagonisti della stagione sportiva 1986-1987 interpretano loro stessi.

Info

• Tipologia: film di lungometraggio
• Genere: commedia
• Titolo originale: Quel ragazzo della curva B
• Lingua originale: italiano
• Paese di produzione: Italia
• Anno: 1987
• Durata: 95 minuti
• Colore: colore
• Audio: sonoro
• Produzione: Gloria Cinematografica
• Luoghi delle riprese: Largo San Martino a Napoli, Italia (bar dove si ritrovano Nino e gli altri tifosi); Viale Virgilio a Napoli, Italia (strada dove Nino viene lasciato da Angela); Villa Comunale di Mergellina a Napoli, Italia (parco dove passeggiano Nino e Angela); Via dell’Olmo a Frascati, Italia (casa dove abita Nino); Via Duca di York a Frascati, Italia (Officina “Forza Napoli”); Via Giovanni Fontana a Frascati, Italia (strada dove Angela viene aggredita dai tifosi); chiesa del Convento di Sant’Antonio da Padova a Oriolo Romano, Italia (chiesa di Don Giulio)
• Distribuzione: Titanus (in Italia)

Cast

• Regia: Romano Scandariato
• Soggetto: Nicola Masiello
• Sceneggiatura: Nicola Masiello, Nino D’Angelo, Franco Calabrese, Piero Regnoli
• Fotografia: Silvio Fraschetti
• Musica: Franco Chiaravalle
• Scenografia: Francesco Calabrese
• Costumi: Paola Giulianetti
• Montaggio: Carlo Broglio
• Suono:
• Produttore:

Interpreti e personaggi principali

• Nino D’Angelo: Nino
• Laurentina Guidotti: Angela
• Biagio Izzo: Bibì
• Gennaro Montuori: Palummella
• Tommaso Bianco: padre di Angela
• Antonella Prati: Luisa
• Benito Artesi: Don Giulio
• Antonio Allocca: Gennarino
• Gina Perna: madre di Nino
• Aldo Tarantino: nonno di Nino

Trama

Un giovane meccanico Nino Esposito, tifoso del Napoli, lavora duramente tutta la settimana per godersi ogni domenica il suo Napoli, sia quando gioca in casa sia quando gioca fuori casa, leader degli ultrà di tutto il pubblico che da sempre si trova nella curva B, Nino però deve fronteggiare la parte più calda dei tifosi, violenti e spesso dediti allo spaccio di droga. Appoggiato dalla maggioranza degli sportivi, Nino tenta di emarginare i facinorosi ma questi reagiscono usando i loro metodi che molto spesso cadono nella violenza. Prima minacciando la sua ragazza poi, durante un incontro per cercare un accordo, lo feriscono e solo l’intervento di un sacerdote amico di Nino evita il peggio. Ma tutto finisce bene e Nino tornerà nel gruppo ultrà a festeggiare, la domenica e il suo Napoli.

Curiosità

Il film uscì durante il campionato 1986-87, quando il Napoli non aveva ancora vinto lo scudetto. Si vedono immagini tratte dalla sedicesima giornata di campionato, quando la squadra vinse 2-1 al San Paolo contro il Brescia. In quella partita il rigore segnato da Giordano, che nel film dà lo scudetto al Napoli, è in realtà il gol del definitivo 2-1.

Nella pellicola appaiono alcuni giocatori del Napoli (Giuseppe Bruscolotti, Andrea Carnevale, Bruno Giordano, Francesco Romano, Pietro Puzone), gli allenatori Ottavio Bianchi e Bruno Pesaola, il giornalista Italo Italo Kühne e Gennaro Montuori (Palummella), il capo-ultrà storico della curva B.

Nel film sono presenti alcune canzoni di Nino D’Angelo: NapoliDammi un po’ d’amoreMani gelateCrisi d’amore. La canzone Napoli è stata in parte arrangiata sfruttando un brano strumentale di qualche anno prima, inserito nella colonna sonora del film La discoteca.

Accoglienza

(in preparazione)

Fonti e riferimenti bibliografici

• Il Davinotti (Davinotti.com)
• Internet Movie Database (IMDb)

Barra laterale