I due foscari (film, 1942)

I due Foscari (1942) è un film drammatico diretto da Enrico Fulchignoni, interpretato da Carlo Ninchi, Rossano Brazzi, Memo Benassi, Elli Parvo, Regina Bianchi. La pellicola è tratta dall’opera lirica di Giuseppe Verdi, dalla quale riprende le musiche, dirette da Fernando Previtali.

Trama

Venezia, metà del XVI secolo: Jacopo Foscari, ultimo figlio rimasto in vita del doge di Venezia viene ingiustamente esiliato per ben due volte: la prima per tradimento contro la Repubblica; la seconda per l’assassinio di un membro del Consiglio dei Dieci, appartenente alla famiglia Faredano, da sempre nemica dei Foscari. Per rispondere alle pesanti accuse di tradimento è richiamato dal suo secondo esilio. Alla fine il Consiglio decide di mandarlo via una terza volta e questa volta in perpetuo. Il padre, il doge Francesco Foscari, firma il decreto, anche se il suo spirito è disperato per la disgrazia. Jacopo, con spirito patriottico, accetta la sentenza, lasciandosi però morire. Il Consiglio dei Dieci forza la mano a Francesco e lo costringe ad abdicare e così, mentre si sentono le campane che indicano l’inizio delle elezioni per il nuovo doge, Francesco muore.

Barra laterale