Fuga dal paradiso (film, 1990)

Fuga dal paradiso (1990) è un film di fantascienza diretto da Ettore Pasculli, interpretato da  Paolo Bonacelli, Lou Castel, Umberto Conte, Barbara Cupisti, Jacques Perrin.

Trama

Una catastrofe ha reso invivibile la Terra. I sedicenni Teo e Beatrice conducono una vita perfetta, ma solo in apparenza, in una metropoli sotterranea, in strane cellule separate per piccoli nuclei familiari, collegate tra loro elettronicamente. Dalle finestre vedono il mare, i fiumi, i laghi, le montagne e le campagne, mentre nel cielo si alternano il sole e la luna, il giorno e la notte: purtroppo si tratta di immagini proiettate. I due giovani si amano attraverso un grande schermo e coltivano il desiderio di incontrarsi. Il loro sogno diventa realtà grazie al medaglione del padre di Teo: una volta fuori da quel paradiso artificiale, i due scoprono strade deserte, case disabitate e tanta desolazione. Nel corso del viaggio incontrano dei sopravvissuti, orrendi e timidi, che cercano di sottrarsi ai “pattuglianti” inviati dal “mondo delle cellule” per eliminarli e i resti del mondo di un tempo: un supermercato, una chiesa, un cinema, le carcasse delle auto.

Fonti e riferimenti bibliografici

• Sansiveri, Marco. Apocalypse Italia: Il cinema post-atomico italiano. Roma, Gedi, 2015
• Internet Movie Database (IMDb)

Approfondimenti

• Cinema post-atomico italiano

Barra laterale