Carosello napoletano (film, 1954)

Carosello napoletano (1954) è un film musicale di Ettore Giannini, interpretato da Léonide Massine, Achille Millo, Paolo Stoppa, Tina Pica, Sophia Loren. La pellicola è tratta dall’omonima opera teatrale, presentata per la prima volta al teatro La Pergola di Firenze il 14 aprile 1950. Alcune canzoni vennero affidate alla voce di Carlo Tagliabue, mentre altre furono interpretate da Giacomo Rondinella, anche lui tra gli attori. Il film vinse il Prix International al Festival di Cannes.

Trama

A Napoli, un cantastorie, che abita con la numerosa famiglia in una misera catapecchia, ne viene sfrattato e se ne va coi suoi per le vie della città, spingendo innanzi il pianino di Barberia, cui sono appese le canzoni. Un colpo di vento strappa via i fogli: sullo schermo si susseguono gli episodi, che formano l’argomento delle canzoni. Le vicende del cantastorie e della sua famiglia, sempre in lotta col bisogno e in attesa di tempi migliori, sono il filo conduttore, che congiunge secoli di storia, evocati dalle canzoni: una vicenda d’amore del tempo dei pirati barbareschi finisce tragicamente, col suicidio della fidanzata del marinaio; passano sullo schermo francesi e spagnoli, inglesi e americani… tutti uguali come Napoli è sempre uguale a sè stessa; amore e violenza, guerra e dopoguerra, tradizioni e progresso, speranze e delusioni, tutto si risolve in poesia! Senza perdere la speranza, il cantastorie continua il cammino. Prima d’allontanarsi nella via battuta dal vento, accoglie nella sua famiglia un giovane cantante innamorato della figliola maggiore. Tutti insieme ripartono, inseguiti dalla musica.

Fonti e riferimenti bibliografici

• Internet Movie Database (IMDb)

Barra laterale